In occasione della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Discriminazione Razziale, la FIGC lancia una nuova campagna che vedrà tutto il mondo del calcio italiano unito in un fronte comune contro le discriminazioni. L’obiettivo è diffondere un messaggio forte e unico attraverso il web e le piattaforme social della Federazione e dei principali attori del movimento calcistico: le Leghe. La campagna, che sarà lanciata in occasione dei play off mondiali Italia-Macedonia del Nord in programma giovedì 24 marzo allo stadio ‘Renzo Barbera’ di Palermo, sarà trasmessa anche in concomitanza con le partite di martedì 29 marzo e Venerdì 8 aprile vedranno. Gli attori della campagna diffonderanno il messaggio durante giornate dedicate al concorso e durante gli eventi che si terranno nel 2022. Alla campagna partecipa il presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie B. Il presidente ha affermato che la Lega Serie B, da sempre sensibile alle tematiche sociali, aderisce alla campagna antidiscriminazione promossa dalla Figc per veicolare un messaggio di inclusione e consapevolezza. È stato istituito il primo Tavolo di lavoro contro la discriminazione con la partecipazione di tutti i principali attori del sistema calcio italiano. Il progetto si basa sulla volontà della Federazione di dare un segnale forte, coerente e coeso per combattere le discriminazioni e promuovere l’inclusione nel calcio italiano. Il calcio d’inizio della stagione sarà segnato dal match tra la Nazionale e la Macedonia del Nord, che sarà trasmesso dalla Nazionale Under 21 e dalla Nazionale Femminile. La giornata di campionato del 9 e 10 aprile vedrà scendere in campo su tutto il territorio Lega Serie A, Lega Serie B, Lega Pro e Lega Nazionale Dilettanti. Le attività di divulgazione della campagna inizieranno dopo il lancio.