Nel Donbass, nel Mariupol e nell’area di Kharkiv, sembra che abbia lanciato alcune controffensive. In fiamme un deposito petrolifero in Russia. “Ora non ho tempo per occuparmi di tutti i traditori ma a poco a poco verranno tutti puniti”, ha detto. Ha spiegato che gli alti ufficiali che non hanno deciso dove sia la loro patria saranno privati ​​dei loro alti gradi militari. Zelensky ha affermato che la situazione nel sud e nel Donbass è estremamente difficile e che le truppe russe stanno accumulando il potenziale per potenti attacchi. Secondo un aggiornamento dello Stato maggiore delle forze armate ucraine, le unità delle forze di occupazione russe si stanno parzialmente ritirando dal nord dell’Oblast di Kiev verso il confine di stato con la Repubblica di Bielorussia. Zelensky ha affermato che i movimenti delle truppe russe fanno parte delle “tattiche” di Mosca per concentrarsi su altre che sono importanti. Le forze ucraine hanno ripreso il controllo dei centri di Sloboda e Lukashivka, a sud di Chernihiv, secondo l’ultimo aggiornamento dell’intelligence del Ministero della Difesa britannico. C’è stato un incendio in un deposito di petrolio a Belgorod. Il governatore della regione di Belgorod è stato citato da Tass per aver affermato che questo era sul suo canale Telegram. Il governatore ha scritto che l’incendio al deposito di petrolio è avvenuto dopo un attacco aereo di due elicotteri delle forze armate ucraine, che sono entrati nel territorio della Russia a bassa quota.