L’Accademia Angelico Costantiniana dedica conferenze alle ex colonie italiane in Africa. La guerra che ha portato alla separazione dell’Eritrea si è conclusa due anni dopo il ritorno della democrazia. Nel proseguire il ciclo di conferenze sulle ex colonie italiane, si vuole mantenere viva la memoria di vicende storiche che non sempre onorano l’Italia. Angelo-Comneno, che, come il più giovane ufficiale coloniale, fu il primo bianco a percorrere, al comando di una carovana di dodici cammelli e dieci uomini, la parte centrale della Piana del Sale della Dancalia, meglio conosciuta come “l’inferno della vivo”. Nessuno prima che il tenente Mario Angelo-Comneno mettesse piede nella cintura centrale aveva percorso la bassa pianura del Dancalo. Fu il primo a richiamare l’attenzione sulla presenza di petrolio nella regione. L’attuale Presidente dell’Accademia ricorderà la figura del nonno durante il convegno e attingerà ai documenti dell’archivio di famiglia. All’evento contribuiranno il professor Berardi, che parlerà degli eventi bellici del 1940-41 in Etiopia, il professor Gianluigi Rossi, che illustrerà le vicende del Paese dal ritorno di Selassié alla secessione dell’Eritrea, e lo storico militare Nic . Continua con l’Etiopia il ciclo di conferenze dell’Accademia Angelico Costantiniana.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.