Le profonde teorie del complotto sulla sicurezza delle macchine elettorali sono esplose in esplosioni accese, arrabbiate ea volte minacciose venerdì quando le contee del New Mexico hanno deciso se certificare i risultati delle loro recenti primarie, sottolineando la profondità di una crisi elettorale che i funzionari. Una contea rurale e fortemente repubblicana del New Mexico ha portato la questione sotto i riflettori questa settimana quando ha affermato che non avrebbe certificato i risultati locali delle primarie del 7 giugno a causa delle preoccupazioni sui sistemi di voto. La commissione dell’ultima delle 33 contee dello stato si è riunita venerdì per decidere se certificare i risultati. La Corte Suprema del New Mexico ha ordinato alla contea di Otero di approvare i risultati delle elezioni dopo che il Segretario di Stato le aveva chiesto di intervenire. Le leggi sulle elezioni statali e sull’etica del governo possono essere reati se l’azione è intenzionale e porta alla rimozione dall’incarico. In una dichiarazione all’inizio di questa settimana, la società ha affermato che l’azione dei Commissari della contea di Otero è stato un altro esempio di come le bugie su di loro abbiano danneggiato la società e la fiducia del pubblico nelle elezioni. Le elezioni del 7 giugno nella contea di Otero si sono svolte senza problemi, secondo il cancelliere della contea. Tutte le 33 contee dello stato tranne quattro hanno certificato i loro risultati e nessun altro funzionario della contea ha dichiarato pubblicamente che voteranno contro. Albuquerque è la contea più popolosa dello stato e venerdì ne ha certificato all’unanimità i risultati. Due dei tre commissari devono votare a favore della certificazione. Il giudice di condanna è stato informato del rifiuto di certificare i risultati delle elezioni primarie dai funzionari delle elezioni statali.