Uno strano aereo ha attraversato sei paesi della NATO e ha innescato uno sciame di jet prima che il pilota svanisse. La biposto è stata vista volare attraverso lo spazio aereo di Ungheria e Romania prima di atterrare in Bulgaria. I membri della NATO hanno fatto decollare aerei da combattimento dopo che un aereo misterioso ha volato attraverso il loro spazio aereo. Si ritiene che l’aeroporto abbandonato di Targovishte, in Bulgaria, fosse il luogo dell’aereo misterioso. La biposto di 60 anni non ha risposto alle trasmissioni radio ed è stata tracciata da aerei da combattimento tra cui gli F-16 USAF. Un gruppo di persone è scappato dalla polizia dopo che il piccolo aereo su cui si trovavano è atterrato in un piccolo aeroporto in Ungheria. Il pilota e l’equipaggio sono scomparsi dopo che l’aereo è atterrato all’aeroporto di Targovishte, lasciando il motore caldo, secondo i rapporti. Secondo i rapporti, l’aeroporto è rimasto inutilizzato per anni e ora viene utilizzato per l’agricoltura. L’aereo è entrato nello spazio aereo della Bulgaria la sera dell’8 giugno, secondo un funzionario del Ministero della Difesa. Ha detto che l’aereo non era una minaccia per le infrastrutture civili o militari. Sono un calciatore che ha vinto Love Island ma la mia fama mi impedisce di giocare, dice Finn Tapp. Sono passate poche settimane dopo che la NATO ha fatto decollare i suoi jet per intercettare due aerei russi vicino al confine con la Norvegia. Il 27 maggio l’aeronautica norvegese ha abbattuto due jet vicino al loro spazio aereo. Le tensioni tra la Russia ei paesi nordici sono salite al punto da raddoppiare il confine della Russia con le loro temute nemesi dall’oggi al domani. L’aviazione ha affermato che gli aerei da guerra russi sono stati intercettati da due jet F-35 della NATO sul Mar di Norvegia. I jet non sono mai stati nello spazio aereo norvegese. L’aeronautica norvegese ha due F35 in stand-by e sono chiamati Quick Reaction Alert for NATO. Gaasland ha affermato che il passaggio nello spazio aereo norvegese avrebbe potuto portare a un’azione più aggressiva. Non vuole dire che le incursioni siano una minaccia per la Norvegia, perché ci siamo abituati. Le forze armate norvegesi hanno confutato 34 identificazioni simili l’anno scorso. I paesi nordici hanno affermato di essere stati spronati dall’invasione dell’Ucraina.