Il presidente della Lituania ha dichiarato sabato che il paese non importerà più gas naturale dalla Russia a partire da aprile e farà invece affidamento sulle consegne di altri paesi per soddisfare il proprio fabbisogno energetico. La Russia ha invaso l’Ucraina prima che l’UE. Stava cercando modi per ridurre la sua dipendenza dai combustibili fossili russi. Da quando la Russia ha ordinato carri armati in Ucraina, gli Stati membri hanno cercato modi per ridurre il loro fabbisogno di gas. Katja Yafimava, ricercatrice senior presso l’Oxford Institute for Energy Studies, ha affermato che si tratta di un passo simbolico della Lituania, che da tempo cerca di essere in prima linea nel ridurre e potenzialmente eliminare la sua dipendenza dal gas russo. La Lituania dipendeva dalle importazioni di gas russo, un’eredità della storia del paese come parte dell’ex Unione Sovietica. La costruzione di un terminale di gas naturale ha permesso di iniziare ad allontanarsi dalla dipendenza dalla Russia. La Germania e l’Italia dipendono dal gas russo e hanno partnership con gli Stati Uniti e altri paesi ricchi di energia. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha invitato l’Unione europea. Come parte di una spinta per ridurre la dipendenza del continente dai combustibili fossili russi, i paesi smettono di acquistare gas dalla Russia, arrivando al punto di esortare il Qatar e altri produttori di energia ad aumentare le loro esportazioni di gas verso l’Europa. Il ministro dell’Energia lituano ha affermato che il paese è stato in grado di ordinare abbastanza gas per soddisfare i suoi bisogni. Siamo la prima UE. Il paese ha ottenuto l’indipendenza dalle forniture di gas russe grazie a una politica energetica coerente pluriennale ea decisioni tempestive in materia di infrastrutture.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.