6 Processo per disprezzo Steve Bannon vuole che un giudice impedisca ai pubblici ministeri di utilizzare l’attacco al Campidoglio degli Stati Uniti come prova nel suo prossimo processo. L’attacco del 6 gennaio 2021 al Campidoglio degli Stati Uniti non ha alcuna influenza sul fatto che il signor Bannon sia volontariamente inadempiente in risposta alla citazione. “Questo è particolarmente vero dato che il processo si svolgerà a Washington, DC, dove si trova il Campidoglio degli Stati Uniti, e perché le immagini e i commenti sull’attacco, e le successive azioni del Comitato Ristretto, hanno saturato i media locali (e nazionali) .” Poco dopo che il team legale di Bannon ha presentato tali richieste, i pubblici ministeri federali hanno presentato una propria mozione di 17 pagine sostenendo ampiamente che a Bannon non dovrebbe essere consentito trasformare il processo in uno “spettacolo politico”. Bannon, ha deliberatamente rifiutato di ottemperare a una citazione emessa dal Comitato Ristretto per indagare sull’attacco del 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti”, l’assistente procuratore degli Stati Uniti Amanda R. Bannon deve affrontare due accuse di disprezzo del Congresso, una per aver nascosto la testimonianza e l’altra per non aver fornito documenti al Comitato del 6 gennaio. “Ma nei suoi documenti, nelle discussioni orali e durante le conferenze stampa davanti al tribunale, l’imputato ha ripetutamente cercato di iniettare in questo caso prove e argomentazioni improprie, fare attacchi politici incendiari e infondati e creare spettacolo”, ha affermato il governo stati di deposito. Come si dice abbia promesso dalla sua prima conferenza stampa, i pubblici ministeri vogliono impedire a Bannon e ai suoi avvocati di entrare in argomenti “incendiari e irrilevanti”. Il governo ritiene che il Comitato del 6 gennaio sia irrilevante per le questioni in esame. I pubblici ministeri vogliono impedire a Bannon di interrogare i membri del Congresso sui loro pregiudizi sul banco dei testimoni. Secondo i pubblici ministeri, la legittimità del Comitato del 6 gennaio per motivi statutari o costituzionali non dovrebbe consentirgli di sostenere che il privilegio esecutivo gli ha impedito di conformarsi alla citazione. Steve Bannon vuole tenere il 6 gennaio fuori dal processo.