L’International Sail GP League farà la sua prima tappa in assoluto a Chicago per il T-Mobile United States Sail Grand Prix questo fine settimana. I nove catamarani F50 identici dell’International League Sail GP non navigano tanto quanto volano, raggiungendo velocità di poco più di 60 miglia orarie. L’unica donna del Team USA, e l’atleta più giovane del campionato a 18 anni, ha detto che andare a quelle velocità massime la faceva sentire viva. Il grinder del Team Canada Tom Ramshaw ha affermato che c’è stato un grande lavoro di squadra. Gli atleti e l’equipaggio a terra sono impegnati a rimontare la barca prima che possa dirigersi verso l’acqua all’interno del capannone del Team Canada. Ci vogliono ore per arrivare al punto in cui le barche stanno rotolando. L’intera barca galleggia sopra e nel lago dopo che le vele sono state sollevate e attaccate da una gru. Puoi vedere come ha la forma di un’ala di un aeroplano, e questo dà alla barca la portanza quando si muove contro vento. La vela diventa un grande sport quando le barche sono in acqua. Tutti devono correre dall’altra parte, e questa è davvero una parte divertente, perché hai tutte le forze G intorno a te e a volte le persone volano giù dalla barca. Sarà il primo campionato di Sail GP in acqua dolce, che potrebbe aggiungere un elemento di sorpresa. Una cosa è certa, quando queste barche regateranno, il tuo cuore farà lo stesso. Quando navighi su queste barche, non hai idea di cosa accadrà fino a pochi giorni dopo. Perez pensa che ne valga la pena. Questo post: Gli Stati Uniti salpano per il Gran Premio di crociera a Chicago questo fine settimana; “andare a quelle velocità massime, ti fa sentire vivo” è apparso per la prima volta su Internewscast