In Real Time with Bill Maher di ieri sera, l’ospite ha parlato con i giovani nella redazione del Washington Post. Durante il suo segmento New Rule dello spettacolo, ha raccontato la recente battaglia sui social media tra una giornalista di WaPo e alcuni dei suoi colleghi maschi che ha portato al suo licenziamento e a un altro giornalista che ha concesso un mese di congedo senza paga. Tutto è iniziato da una battuta sul sesso opposto che è pazzo che uomini e donne si fanno l’un l’altro da secoli. La redazione di WaPo non sembrava trovare umorismo nell’asilo nido senza licenza. Riesci a immaginare un mondo in cui le battute sono consentite ma non ti piacciono?. L’argomento è stato ampliato per criticare l’intera generazione di persone che ora stanno prendendo il posto di lavoro mentre i Baby Boomer continuano ad andare in pensione. Ha detto che la sua generazione è un gioco da ragazzi. Ha criticato la tua capacità di attenzione e l’etica del lavoro, così come la “piccola merda non qualificata che non capisce perché non è ancora un produttore”. Ha detto che i Boomer non si dimetteranno dalle loro posizioni elevate a causa di incidenti come questo. I piagnucoloni stanno ancora vincendo, ha detto Maher. Il Post ha punito uno dei loro migliori giornalisti, il che dimostra che l’asilo è ancora in carica. L’ospite ha detto che c’è speranza dal momento che il WaPo alla fine ha licenziato Sonmez. La generazione deve trovare quella linea e avvicinarla alla sanità mentale. L’Internewscast aveva una storia su Real Time con Bill Maher.