Daxor Corporation, leader mondiale nella tecnologia di misurazione del volume sanguigno, ha annunciato oggi i nuovi dati di Duke Heart che sono stati presentati il ​​2 aprile all’American College of Cardiology. I dati dello studio hanno mostrato che il test di Daxor è stato in grado di misurare la congestione delle arterie dei pazienti con insufficienza cardiaca, una metrica chiave mirata a migliorare i loro risultati. Lo studio ha valutato la relazione tra volume del sangue, pressione cardiovascolare a riposo e da stress nei pazienti ospedalizzati per insufficienza cardiaca. I pazienti che si presentavano in ospedale o in ambulatorio con SC in peggioramento clinico sono stati sottoposti ad analisi del volume sanguigno misurato con l’analisi del sangue diagnostico BVA-100 di Daxor, cateterizzazione del cuore destro, test provocatori tra cui misurazione della pressione sanguigna, sollevamento delle gambe, tecniche di respirazione e sintomi del paziente e risultati dell’esame fisico . Lo studio non ha mostrato una correlazione tra i sintomi del paziente, l’esame fisico o le pressioni cardiache. “Più di 6 milioni di americani soffrono di insufficienza cardiaca, una delle malattie più diffuse, complesse e mortali che porta a quasi 1 milione di morti e 1 milione di ricoveri ogni anno”, ha affermato Michael Feldschuh, CEO di Daxor Corporation. Il nostro test fornisce ai medici informazioni precise per aiutare a gestire e trattare le alterazioni del volume in pazienti complessi, consentendo miglioramenti sostanziali nella riduzione della mortalità, nella riammissione in ospedale e nei costi, come dimostrato in studi precedenti. Molti fattori potrebbero far sì che gli eventi futuri effettivi differiscano materialmente dalle dichiarazioni previsionali contenute in questo comunicato, inclusi, a titolo esemplificativo, i rischi associati alle nostre attività di raccolta di dati clinici post-commercializzazione, i vantaggi dei nostri prodotti per i pazienti, le nostre aspettative rispetto a gli sforzi di sviluppo e commercializzazione dei prodotti, la nostra capacità di aumentare l’accettazione dei nostri prodotti da parte del mercato e da parte dei medici, le offerte di prodotti potenzialmente competitive, la protezione della proprietà intellettuale, le azioni normative della FDA, la nostra capacità di integrare le attività acquisite, le nostre aspettative in merito alle sinergie e ai vantaggi previsti dalle attività acquisite, e ulteriori altri rischi e incertezze descritti nei nostri documenti presso la SEC. Daxor non si assume alcun obbligo di aggiornare pubblicamente o rivedere qualsiasi dichiarazione previsionale, sia come risultato di nuove informazioni, eventi futuri o altro. Il post Nuovo studio di Duke Heart dimostra l’accuratezza e l’utilità uniche del sistema diagnostico del volume ematico di Daxor (BVA-100®) per migliorare il peggioramento dell’insufficienza cardiaca è apparso per la prima volta su DKODING.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.