Si indaga sul diario scomparso di Biden. Una fonte ha detto al New York Times che il gruppo ha acquistato il diario. James O’Keefe ha difeso le azioni del gruppo con il diario, che non è stato pubblicato. Secondo un nuovo rapporto del New York Times, un diario appartenente alla figlia del presidente Joe Biden è stato portato a un evento di Donald Trump due mesi prima delle elezioni del 2020. James O’Keefe, il fondatore del gruppo, ha riconosciuto che il gruppo è oggetto di indagine in relazione al diario di Biden. Il Times ha riferito per la prima volta a novembre che gli investigatori federali avevano perquisito la casa di O’Keefe in relazione al diario. I nostri sforzi erano materia di giornalismo responsabile ed etico e non abbiamo dubbi che Project Veritas abbia agito correttamente in ogni fase. Fonti che hanno familiarità con la situazione hanno detto al Times che poco dopo che il diario è stato mostrato alla raccolta fondi nel settembre 2020, Project Veritas ha chiamato Biden con false pretese nel tentativo di verificarne l’autenticità. Una persona a conoscenza del caso ha detto al Times che Project Veritas ha pagato $ 40.000 per acquisire il diario.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.