I prezzi del petrolio sono aumentati dopo che i principali indici hanno registrato la settimana più forte da novembre 2020. Le azioni di Alleghany sono aumentate di oltre il 20% prima del mercato dopo che è stato annunciato che sarebbero state acquistate dalla società di Warren Buffet. Mentre gli investitori cercano di valutare l’impatto economico delle sanzioni e il potenziale di interruzione delle catene di approvvigionamento, la guerra in Ucraina ha aumentato la volatilità di azioni, obbligazioni, materie prime e valute. Mosca ha concesso ai difensori di Mariupol fino a lunedì per arrendersi, ma il governo ucraino ha detto che non l’avrebbe fatto. Il capo globale della ricerca macro di ING Groep ha affermato che questo è il principale motore dei mercati nei prossimi giorni e settimane. Il signor Brzeski sta aspettando i sondaggi dei responsabili degli acquisti presso le imprese negli Stati Uniti e in Europa per vedere come la guerra sta influenzando le economie. Le preoccupazioni per l’elevata inflazione e la minore crescita economica negli Stati Uniti e in Europa sono state causate dagli alti prezzi del petrolio. La Germania ottiene oltre la metà del suo gas dalla Russia, che ha attirato l’attenzione sulla dipendenza dell’Europa dall’energia russa. Districare i legami commerciali potrebbe portare a un aumento dei prezzi dell’energia. Anche se la guerra è finita, i prezzi dell’energia rimarranno elevati. Secondo Tradeweb, il rendimento del Treasury decennale è salito al 2,234%, il livello più alto da maggio. La Federal Reserve dovrebbe aumentare i tassi di interesse quest’anno mentre cerca di rallentare l’inflazione che sta raggiungendo il livello più alto degli ultimi quattro decenni. Il mercato azionario russo è chiuso, ma lunedì è ripresa la negoziazione dei titoli di stato in valuta locale della Russia. La banca centrale russa ha dichiarato che acquisterà obbligazioni. C’è un governatore. Elvira Nabiullina ha dichiarato la scorsa settimana che la Borsa di Mosca riaprirà gradualmente. Secondo FactSet, un’obbligazione in valuta locale russa con scadenza marzo 2033 è scesa al 68,5% del suo valore nominale, noto anche come par, da circa l’87% prima dell’invasione russa dell’Ucraina. La banca centrale russa ha raddoppiato i tassi di interesse all’inizio della guerra. La sterlina egiziana è scesa di oltre il 12% rispetto al dollaro lunedì dopo che la banca centrale ha alzato il tasso di interesse di riferimento di tre giorni a causa delle pressioni inflazionistiche. Russia e Ucraina sono stati i principali fornitori di grano dell’Egitto. Più dell’80% delle importazioni di grano delle Nazioni Unite proveniva da paesi in guerra.