La stella della Croce Rossa brilla quando la Romagna gioca in squadra con 7Rotary Club uniti per portare un aiuto concreto e “salvavita” alla popolazione ucraina. L’organismo svolge un ruolo centrale nell’accoglienza dei rifugiati e nel garantire i beni di prima necessità nel Paese sotto attacco. Il presidente del comitato di Forl, Davide Gudenzi, ha detto che l’emergenza durerà a lungo e che nei prossimi 6 mesi dovrebbero essere presenti nell’assistenza. A Forl c’è un’ulteriore opportunità per coloro che fuggono dal conflitto di essere supportati da personale che ha già esperienza in materia. I comitati CRI di Forl, Forlimpopoli-Bertinoro, Cesena, Cesenatico e Cervia hanno ricevuto una consegna speciale da spedire in Ucraina quanto prima. C’erano 8 scatole di farmaci che sono state riempite in 15 giorni da un’idea che è venuta dalla cena.