È uno dei nuotatori più forti. Alle recenti Olimpiadi di Tokyo 2020 un dorso russo dal palmares urlante ha vinto l’oro nei 100 e nei 200 metri, ma ha anche partecipato a una manifestazione pro-guerra a Mosca con altri atleti. Lo ha fatto con l’orgoglio di tutte le sue medaglie, ma anche con l’orgoglio della famosa Z sulla divisa da bagno russa. I nostri atleti e compagni di squadra sono stati colpiti dal conflitto e siamo solidali con il popolo ucraino. Anche se Speedo è uno dei maggiori produttori di abbigliamento e accessori per il nuoto professionale, tutte le spese di sponsorizzazione in sospeso saranno devolute all’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati. C’era più di una persona al grande evento che si è tenuto il 18 marzo. Era al raduno con altri atleti che si tenne per celebrare l’annessione della penisola. I massimi rappresentanti dello sport si sono riuniti alla manifestazione per mostrare il loro sostegno a Putin. La società internazionale Speedo non è stata contenta della dimostrazione di adesione alla politica di invasione da parte del ranista 25enne. Le conseguenze per il campione di nuoto, che è anche sergente maggiore della polizia (dipartimento) dell’Oblast di Mosca, e quindi rappresenta un doppio orgoglio per la sua patria, non finiscono qui. Ad annunciare l’apertura di un’inchiesta la Federazione Internazionale di Nuoto. Pattinatori, sciatori e ginnasti che hanno partecipato all’evento propagandistico sono stati banditi dalle rispettive federazioni a causa delle conseguenze della guerra scatenata dal leader del Cremlino. La Federazione ha avviato una procedura contro il sostenitore russo per aver violato le regole della FINA dopo aver partecipato a una manifestazione a favore della guerra. Il campione ha rifiutato di andare ai Mondiali di nuoto a sostegno degli atleti russi sospesi dalle competizioni internazionali. Se la competizione perde atleti, lo sviluppo dello sport è perso. Se Pierre de Coubertin fosse vivo oggi, non crederebbe ai suoi occhi. Uno dei simboli dell’evento sono i cinque cerchi e la fiamma olimpica. Il Comitato Olimpico Internazionale ha aggiunto la parola “comunicatore” solo nel 2021. La Federazione internazionale ha aperto un’indagine sul campione russo di nuoto dopo che ha sfilato al raduno di Putin con la “Z” sulla divisa.

You may also like

Crotone

Il progetto si propone di supportare i malati di Alzheimer e le loro famiglie nell’organizzazione ...

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *