L’incomprensibile per la mente umana è spesso il risultato delle domeniche bestiali, che vanno al di là di ogni possibilità di caratterizzazione. Se vedete una delle immagini più belle che si possono trovare in provincia, su un altro campo c’è qualcosa di decisamente sgradevole. Nel nostro amato Sudamerica, sempre generoso con la nostra rubrica, c’è un grande classico della maleducazione e dell’oscurantismo. Un breve video di mezzo minuto che sta girando sui social la dice lunga sulla magia del calcio provinciale e sul concetto di “appartenenza”. Nell’ultima edizione di Domeniche Bestiali, abbiamo visto il dipinto del padre dell’allenatore in trasferta per pulire la cicoria, ma oggi un’altra anziana è la protagonista su un campo di calcio. Carmela, che ha 85 anni, si è impossessata di mazze e batteria e ha iniziato a suonare con grande impegno, dagli spalti si è alzato il coro ultras “Signora Carmela eh oh oh”. La scena che ci viene dalla Prima Categoria della Lombardia è molto diversa dalla poesia della signora Carmela. Sarebbe stato meglio darlo alla signora al piano di sopra. Ha filmato i giocatori con il suo cellulare allo stadio e poi si è vantato con i suoi amici. Il telefono di Calleri è volato via con uno schiaffo, dettaglio sfortunato per l’ex centravanti del West Ham. “Per aver consentito ad una persona non illustre, nella pausa tra il primo e il secondo tempo, di avvicinarsi all’Arbitro per protestare contro di lui in merito alla richiesta dell’Arbitro di ricevere una bottiglia d’acqua”. Sembrerebbe che uno sconosciuto abbia protestato contro l’arbitro per aver chiesto una bottiglia d’acqua. Quando l’ha scoperto, si è fatto una doccia. La curva Cavese è pazzesca per l’articolo Domeniche Bestiali – La signora Carmela, che ha 85 anni.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.