Hong Kong ha venduto più riserve in valuta estera quest’anno per mantenere il suo ancoraggio al dollaro USA. La banca centrale della città vende dollari USA se la valuta locale è debole o se il dollaro di Hong Kong è forte. L’autorità monetaria ha venduto 3,24 miliardi di dollari di valuta statunitense in transazioni a Hong Kong e New York. L’Autorità monetaria di Hong Kong ha venduto più dollari quest’anno rispetto allo scorso anno, quando ha dovuto vendere riserve per sostenere la valuta locale. In termini di valuta locale, quest’anno l’autorità ha venduto più di 43 miliardi di dollari di HK in dollari USA. In una risposta a una domanda posta da un membro del Consiglio legislativo della città, il segretario della città per i servizi finanziari ha affermato che Hong Kong ha abbondanti riserve di valuta estera. Alla fine di maggio, Hong Kong aveva riserve in valuta estera per un valore di 460 miliardi di dollari, ovvero 1,7 volte la sua base monetaria. L’acquisto di dollari di Hong Kong da parte della HKMA causerà un drenaggio del sistema finanziario locale. Il dollaro di Hong Kong è meno attraente a causa del ritardo dei tassi di interesse a breve in città. Il tasso interbancario di Hong Kong a un mese è salito al punto più alto in oltre un anno. Il sistema bancario di Hong Kong è molto ricco di fondi e i tassi sono ancora indietro rispetto al Libor statunitense.