Uno dei due repubblicani della Camera nello stato che hanno votato per mettere sotto accusa l’ex presidente Donald Trump è avanzato alle elezioni generali mentre cerca di mantenere il suo seggio in rappresentanza del quarto distretto congressuale di Washington. I due candidati che ottengono il maggior numero di voti in ogni corsa avanzano alle elezioni di novembre, indipendentemente dal partito. Poiché Washington è uno stato votante per posta e le schede elettorali devono essere ricevute solo entro il giorno delle elezioni, possono essere necessari giorni per apprendere i risultati finali in gare ravvicinate. Il candidato Trump in corsa per il Quarto Distretto, un ex capo della polizia, è arrivato terzo. Il rappresentante Beutler, che ha votato per mettere sotto accusa Trump, deve affrontare una dura elezione nel Terzo Distretto del Congresso. Nel terzo distretto di Washington, Marie Perez ha ricevuto la più alta affluenza alle urne, con il 31% dei voti. Martedì sera, Beutler aveva circa il 25% dei voti, ma giovedì aveva il 22%, 257 voti davanti a Joe Kent. Quattro dei 10 repubblicani della Camera che hanno votato per l’impeachment di Trump hanno deciso di non candidarsi per la rielezione. Liz Cheney, co-presidente del comitato ristretto della Camera che indaga sull’attacco del 6 gennaio alla capitale, si sta preparando per le dure elezioni primarie di agosto contro un avversario sostenuto da Trump.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.