C’è una donna di nome Ginni Thomas. La moglie del giudice della Corte Suprema Clarence Thomas è stata invitata a rilasciare un’intervista. Thomas ha detto a The Daily Caller che non vedeva l’ora di chiarire l’idea sbagliata. Thomas è sotto esame per la sua spinta a sfidare i risultati elettorali. Dopo che la Camera le ha chiesto di intervistarla sui suoi sforzi per ribaltare le elezioni del 2020, ha detto che non vede l’ora. Non vedo l’ora di chiarire l’idea sbagliata. Thomas ha detto al sito di notizie di destra che non vedeva l’ora di parlare con loro. Il comitato ristretto della Camera che indagava sulla rivolta del Campidoglio ha chiesto un’intervista con lei. Bennie Thompson ha detto che la giuria voleva parlarle presto. Thomas è sotto esame per i suoi legami con l’ex presidente Donald Trump. Secondo i messaggi di testo pubblicati dal Washington Post, ha esortato il capo di stato maggiore della Casa Bianca a prendere provvedimenti per ribaltare i risultati dopo le elezioni. Il Post ha riferito questa settimana di essere in corrispondenza e-mail con un ex consulente legale di Trump che stava lavorando a un piano per annullare le elezioni. 29 legislatori repubblicani in Arizona sono stati spinti da lei a ribaltare la vittoria del presidente Joe Biden nello stato. La sua condotta ha sollevato interrogativi sul marito, che ha prestato servizio presso la Corte Suprema.