L’industria del carbone e le finanze personali di Joe Manchin III, il democratico che è salito attraverso la politica statale per raggiungere il Senato degli Stati Uniti, sono collegate dalla centrale elettrica di Grant Town. Il signor Manchin era appena stato eletto al Senato del West Virginia e aveva un lavoro part-time presso lo stabilimento di Grant Town. Due sviluppatori volevano costruire una centrale elettrica a Grant Town, appena fuori dal distretto del signor Manchin. Ha iniziato a lavorare con la centrale elettrica di Grant Town. Il signor Manchin ha fornito un tipo di carbone misto a roccia e argilla chiamato gob che può essere bruciato per produrre elettricità. Mentre il fatto che il signor Manchin possieda un’attività di carbone è ben noto, un esame del New York Times offre un ritratto più dettagliato del grado in cui il signor Manchin ha intrecciato le sue azioni ufficiali con la sua attività. L’unico cliente per il suo gob negli ultimi 20 anni è stato lo stabilimento di Grant Town, secondo i dati federali. Ha esortato un funzionario statale ad approvare il suo permesso per l’inquinamento atmosferico, ha spinto i colleghi legislatori a sostenere un credito d’imposta che ha aiutato l’impianto e ha lavorato dietro le quinte per facilitare un aumento delle tariffe che ha aumentato le entrate dell’impianto. I registri mostrano che un certo numero di società energetiche hanno partecipazioni nella centrale elettrica. La legislazione per accelerare la transizione del paese verso l’energia eolica, solare e altre energie pulite e l’allontanamento da carbone, petrolio e gas, la cui combustione sta riscaldando pericolosamente il pianeta, è stata bloccata dal signor Manchin come voto fondamentale in un Senato equamente diviso. L’impianto di Grant Town ha danneggiato economicamente gli abitanti della Virginia occidentale, costando loro centinaia di milioni di dollari in spese per l’elettricità in eccesso. Secondo i dati federali, il signor Manchin ha agito per proteggere le industrie del West Virginia che si sono classificate al secondo posto nella produzione di carbone e al quinto nel gas naturale nel 2020. L’account si basa su migliaia di pagine di documenti provenienti da cause legali, registri fondiari, audizioni normative statali, lobbying e divulgazioni finanziarie e dati energetici federali. I documenti e le interviste mostrano che a tutti i livelli della carriera politica del signor Manchin, le sue azioni ufficiali hanno giovato al suo interesse finanziario nello stabilimento di Grant Town. Nell’anno prima che lo stabilimento di Grant Town ottenesse il permesso dallo stato del West Virginia, il signor Manchin fondò un’azienda con suo fratello, chiamata Enersystems, Inc. Ha pagato il signor Manchin quasi tre volte di più di quanto guadagnava come senatore degli Stati Uniti. Il signor Manchin descrive l’azienda come un fornitore di servizi a contratto e materiale per impianti di pubblica utilità. La centrale elettrica di Grant Town è l’unico cliente che il signor Manchin ha dal 2002. Per decenni, una goccia grigio scuro è stata accumulata sul terreno fuori dalle miniere di carbone nel West Virginia, raggiungendo diversi piani di altezza. Grant Town è una delle centrali infuocate aperte in seguito. American Bituminous Power Partners, o AmBit, è stato creato dagli sviluppatori dell’impianto di Grant Town. AmBit ha firmato un contratto a lungo termine con Monongahela Power per acquistare elettricità da gob. I legami hanno aiutato il signor Manchin a portare a termine le cose, secondo Jack Spadaro, un supervisore dell’Ufficio per la bonifica e l’applicazione delle miniere di superficie degli Stati Uniti. Secondo i documenti ottenuti attraverso una richiesta di registri pubblici, l’Agenzia per la protezione dell’ambiente era preoccupata che l’impianto di Grant Town fosse troppo vicino a un impianto a carbone esistente, il che causerebbe livelli eccessivi di anidride solforosa, una minaccia per la salute umana e la vita delle piante. Il funzionario incaricato del rilascio dei permessi per l’inquinamento atmosferico nel West Virginia ha ricordato che il signor Manchin gli si è rivolto per l’approvazione dell’impianto di Grant Town. La Charleston Gazette ha riportato l’intervento del signor Manchin nel 1996. Lo avrebbe infastidito se avesse saputo che il signor Manchin avrebbe avuto un rapporto finanziario con l’impianto. La vecchia miniera di carbone a Barrackville, cinque miglia a sud di Grant Town, è stata acquistata da una delle società del signor Manchin, Transcon Inc., per $ 380.000 nel 1989. Poco prima dell’apertura dell’impianto, ha firmato un altro accordo con AmBit, questa volta riguardante un’altra vecchia miniera di carbone di proprietà del signor Manchin. Ha affittato il mio e il gob ad AmBit. Secondo una copia del contratto di locazione al tribunale, AmBit ha accettato di pagare l’affitto al signor Manchin, ma anche l’uno per cento delle entrate lorde dell’elettricità generata dalla combustione di gocce dalla vecchia miniera di carbone del signor Manchin. Quando l’impianto di Grant Town è stato aperto, il signor Manchin ha esortato i suoi colleghi legislatori statali a sostenere un credito d’imposta per le centrali elettriche che bruciano gob, secondo un resoconto dell’epoca. Grant Town è stata una delle tre piante che hanno bruciato gob nello stato. Mentre lo stabilimento di Grant Town continuava ad acquistare il gob del signor Manchin, le sue ambizioni politiche crescevano. Poco dopo che l’impianto di Grant Town ha iniziato a bruciare gocce, AmBit ha affermato che i costi operativi erano superiori al previsto e che la società avrebbe avuto bisogno di più soldi per l’elettricità fornita al signor Manchin. I dirigenti dell’azienda hanno chiesto l’approvazione della Commissione per i servizi pubblici del West Virginia, ma l’utilità, Mon Power, si è opposta alla richiesta. Stanley Sears è il proprietario della terra su cui si trova Grant Town. Grant Town è costato a Mon Power 117 milioni di dollari in più di quanto avrebbe speso per acquistare energia da altre fonti, secondo i documenti depositati presso la Public Service Commission. Will Boye, un portavoce di Mon Power, ha affermato che l’utilità ha presentato la richiesta alle autorità di regolamentazione e ad altre parti interessate che potrebbero valutare se l’aumento del tasso e la conservazione di Grant Town fossero nel migliore interesse dei clienti e dello stato. Il Sig. Manchin era un membro della Commissione del Senato per l’Energia e le Risorse Naturali. Secondo Lisa Evans, consulente senior del gruppo di difesa ambientale Earthjustice, le normative sul mercurio erano particolarmente minacciose per impianti come Grant Town perché il gob generava più mercurio per kilowatt di elettricità quando bruciato rispetto al carbone tradizionale. AmBit ha ottenuto l’80% dei suoi rifiuti di carbone dall’azienda di famiglia Manchin nel 2020, rispetto a un quarto quando è entrato per la prima volta in Senato. Il signor Manchin ha un rapporto d’affari con una centrale elettrica. I proprietari della centrale elettrica di Grant Town sono conosciuti come AmBit. Le società che hanno pagato il signor Manchin possedevano in parte lo stabilimento di Grant Town e i loro rappresentanti facevano pressioni sul Senato su dozzine di fatture gestite dai comitati in cui sedeva il signor Manchin. La società possedeva parte dello stabilimento di Grant Town. La signora Runyon non direbbe se il signor Manchin fosse mai stato contattato da una delle società che possedevano una partecipazione in Grant Town. Il senatore Manchin è sempre stato nel pieno rispetto delle regole etiche e di informativa finanziaria durante tutta la sua carriera nel servizio pubblico. Le società proprietarie dello stabilimento di Grant Town hanno avuto influenza sulle decisioni che potrebbero influenzare il signor Manchin. L’impianto di Grant Town potrebbe essere chiuso a causa di normative più severe sui gas serra. AmBit potrebbe cercare di trovare un altro cliente per l’elettricità dal suo impianto di Grant Town e Mon Power potrebbe trovare un’altra fonte di elettricità a un costo inferiore. Grant Town è stata l’unica centrale elettrica nello stato che ha bruciato gob. Se le regole federali sul clima mettessero fuori mercato Grant Town, non ci sarebbero altri clienti per i suoi rifiuti di carbone. La Commissione per i servizi pubblici è stata invitata da AmBit a costringere Mon Power a riconsiderare. La Commissione per il servizio pubblico ha preso una decisione dieci giorni prima che il signor Manchin affermasse di non poter sostenere il disegno di legge. La signora Runyon non ha risposto alla domanda se il signor Manchin abbia influenzato la sua decisione di opporsi al disegno di legge.